Difficile scegliere quali piatti descrivere della variegata cucina turca, così ricca di piatti, sapori che ne ricalcano la cultura e la storia

Tuttavia, per questo nuovo appuntamento alla scoperta della Turchia, ho deciso di presentare due piatti molto amati dai turchi e non solo.

Il primo piatto che voglio far conoscere si chiama ˝Ciğ köfte˝ (che potrebbe essere tradotto come polpette crude). Come mi spiegava una mia amica turca, si tratta di un piatto abbastanza elaborato che solitamente fanno gli uomini perché richiede una certa energia. In origine si preparavano con la carne cruda ma oggi, in vista delle nuove regole previste dalla comunità europea, è quasi impossibile trovarle nella ricetta originale.

Quelle che si trovano oggi sono fatte con il bulgur e quindi senza carne (etsiz) ma non mancano certamente di deliziare il palato. Ed ecco la ricetta per chi volesse cimentarsi a casa.

Le Ciğ Kőfte nel classico ‘rullo’

Ricetta per le Ciğ Kőfte

  • 4 bicchieri di bulgur sottile
  • 2 cipolle tritate
  • 2 spicchi d’aglio tritato
  • 3 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 4 cucchiai di concentrato di peperone
  • 3 cucchiai di olio di semi
  • Sale
  • Pepe
  • Peperoncino (poco piccante)
  • 2 cucchiai di “isot” (un peperoncino non piccante nero)
  • 5/6 cipollotti freschi
  • Prezzemolo (anche tritato)
Il Balik Çorbasi, una gustosa zuppa o brodo di pesce

Il Balik Çorbasi, una gustosa zuppa o brodo di pesce

Ricetta per il Balik Çorbasi

La seconda ricetta che vado a presentarvi e la ˝Balık Çorbası˝ (una sorta di brodo di pesce) e che a me piace davvero molto.

  • 6 bicchieri di acqua
  • 2 cipolle
  • 1 patata
  • 1 carota
  • Prezzemolo
  • 2 spicchi d’aglio
  • Sale
  • Pepe nero
  • Olio d’oliva
  • 2 cucchiai di farina
  • Succo di 1 limone
  • 2 rossi d’uovo

Mettere a bollire l’acqua. Mettere nell’acqua il pesce e la cipolla. Una volta cotto, togliere il pesce dall’acqua e privarlo delle lische e della pelle. Tritare finemente il prezzemolo, l’aglio, la carota, la patata e metterli a bollire nell’acqua del pesce.

Mentre bolle, con un paio di cucchiai della stessa acqua, stemperare la farina in una ciotola e  poi rimettere tutto nella pentola. Aggiungere il pesce pulito e tagliato in tante striscioline e aggiungere ancora un po’ di prezzemolo.

Lasciare bollire ancora a fuoco basso. Nel frattempo, prendere ancora qualche cucchiaio di brodo e stemperare i tuorli d’uovo e limone. Aggiungere il composto nella pentola e mescolare bene. Lasciare cuocere ancora per circa 15 minuti e servire caldo. A piacere si può aggiungere altro limone o pepe

Alla prossima e come sempre afiyet olsun! Buon appetito