Rifiuti per le strade di NapoliSilvio Sircana, portavoce del governo italiano, parlando dell’emergenza rifiuti in Campania, dopo un incontro fra il presidente del Consiglio Romano Prodi e alcuni ministri, ha oggi affermato che i ministri sono pronti ad «affrontare in maniera radicale entro 24 ore la situazione per risolvere il problema». Intanto, il 9 gennaio il governo riferirà alla Camera riguardo questa crisi dei rifiuti.
Il portavoce non replica alle accuse che erano state avanzate in precedenza dal sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino, che aveva detto, in un intervista rilasciata a SkyTg24, di «essere rispettosa istituzionalmente», ma che «al presidente del Consiglio Romano Prodi la possibilità di giungere a una situazione del genere era stata prospettata addirittura l’11 gennaio del 2007 in una riunione fatta a Castel dell’Ovo dopo una lunga e particolareggiata relazione del commissario governativo di allora, Guido Bertolaso. Stranamente questa riunione non ha avuto ricadute».
Il sindaco aveva affermato che sicuramente dietro a questo problema ci sia la camorra e dice che «siamo vittime di un fondamentalismo ambientale un po’ folle». Antonio di Pietro non è d’accordo con quanto dichiarato dalla Iervolino e «servono le dimissioni di tutti coloro che hanno sbagliato». Il sindaco di Roma, Walter Veltroni, invece, definisce «sbagliata e strumentale» la polemica che il centrodestra sta avanzando contro il sindaco di Napoli e il presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino. (Wikinews)