Parliamo della cucina turca e lo facciamo con tre gustose ricette da assaggiare durante un viaggio in Turchia o anche da provare a fare a casa.

La prima ricetta che vi propongo è uno dei “tatlı” (dolce)più tipici della cucina turca: il Sütlaç. (o crema di riso)

Ingredienti

  • 1 litro di latte freddo
  • 1 litro d’acqua
  • 1 bicchiere di riso
  • 3 cucchiai di farina di riso
  • 1 bicchiere e mezzo di zucchero
  • 1 bicchiere a parte di latte

Preparazione

Mettere a bollire in acqua il riso fino a che l’acqua non si assorbe tutta. Poi aggiungere il latte freddo, mescolare e riportare ad ebollizione.

A parte stemperare la farina di riso nel bicchiere di latte. Assicurarsi di mescolarla bene in modo da non formare o lasciare grumi.

Dalla pentola con il riso che bolle prendere un paio di cucchiai e metteterli nel latte freddo, per farlo intiepidire, e poi ributtare il tutto nella pentola, che intanto continua a bollire a fuoco lento.

Continuare a mescolare per circa 10 minuti e quindi aggiungere lo zucchero.

Girare ancora per un poco e, quando la consistenza è abbastanza cremosa, spegnere e distribuire il composto nelle coppette (vanno bene anche quelle di alluminio).

Spolverate con la cannella e lasciare raffreddare.

Süt Boreği e Sigara Boreği

I borek sono una sorta di rustici molto gustosi che, se vi capita di visitare la Turchia, troverete un po’ ovunque. Sono abbastanza semplici e veloci da preparare, soprattutto per  una serata tra amici.

Ingredienti

  • 3 ruote di yufka (ma si può sostituire con la pasta fillo)
  • 200 gr di beyaz peynir (formaggio bianco)
  • Prezzemolo tritato
  • 1 litro di latte
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 2/3 cucchiai di olio di semi

Preparazione

In una ciotola mescolare il latte con tuorlo d’uovo e pochi cucchiai di olio di semi.

Imburrare una teglia da forno, stendere sopra un primo strato di yufka, facendola aderire sul fondo della teglia.

Bagnare con il composto di latte e stendere un secondo strato di yufka, uguale al precedente, tagliando il più dai bordi e rimetterlo dentro.

A questo punto pestare il formaggio assieme al prezzemolo già tritato, aiutandosi con un po’ di latte per renderlo più morbido e quindi stenderlo in maniera uniforme sulla yufka.

Ricoprire con il terzo strato di yufka, ripiegando bene i bordi internamente in modo disordinato.

Bagnare bene con il resto del latte; deve essere ben inzuppato per così dire.

Mettere nel forno caldo a 180° per 30 minuti circa.

N.B. Ovviamente questa è la ricetta classica, ma a piacere lo si può farcire con quello che più preferisce, ad esempio funghi, prosciutto e parmigiano, porri, formaggio e spinaci, e così via.

Ingredienti per i Sigara Boreği

Dalla yufka (o in alternativa la solita pasta fillo) ritagliare dodici triangoli di media grandezza, o se vi siete in Turchia potete già trovarli tagliati a triangolo (si chiamano üçgen yufka, yufka a triangolo appunto).

Stesso procedimento con latte, tuorlo d’uovo e qualche cucchiaio di olio di semi.

Scegliere il ripieno che più si preferisce e richiuderli a mo’ di sigaro e poi cuocere in forno sempre a 180° o, se si preferisce, fritti in olio di semi. Assicurarsi che siano ben dorati.

In Turchia potete trovarli nelle seguenti varianti: patate, carne trita e cipolle o formaggio bianco e spinaci. Ma potete riempirli come meglio gradite. A me piace molto farli con le patate (lessate e ben schiacciate) o con formaggio bianco e spinaci per esempio.

Açma

L’açma è una sorta di ciambella, a metà strada tra il dolce e salato, ottima per uno spuntino, un aperitivo o per accompagnare i pasti principali.

Ingredienti

  • 1bicchiere di acqua
  • 1 bicchiere di olio di semi
  • 1 bicchiere di latte
  • 1lievito di birra (40gr)
  • 3 cucchiaini e mezzo di sale
  • 1 manciata di farina
  • 1 albume (conservate il tuorlo per dopo)
  • Una manciata di çörek otu, ossia semini di cumino nero o sesamo nero

Preparazione

Mescolare in una ciotola latte e acqua e scaldare. Quando è tiepido aggiungere zucchero e lievito, mescolando fino a che il lievito non formi una schiumetta. Quindi spegnere il fuoco.

Aggiungere l’olio di semi, sale e albume e mescolare bene. Aggiungere lentamente la farina, sempre mescolando e dopo impastare il tutto, fino ad ottenere un impasto morbido.

Formare una palla bella soda e mettere a riposare sotto un canovaccio per circa mezz’ora/ 40 minuti.

Dopo fare delle palle, più o meno della dimensione di un’arancia, e fare dei rulli, chiudendo poi a tarallo.

Mettere in una teglia con carta forno, spennellare con il tuorlo e cospargere con il çörek otu, ossia i semini di cumino nero/sesamo nero.

Mettere in forno preriscaldato a 180° per circa 20/30 minuti.

Regolarsi quando le ciambelle risultano ben dorate.

N.B. Se si usa la soda (o acqua minerale) al posto dell’acqua, l’impasto risulterà più morbido.

Si possono servire sade (ossia vuote) o farcirle come gradite, dai salumi e/o formaggi, fino alla vostra marmellata preferita o uno strato di nutella.

A questo punto non vi resta che assaggiarle o divertirvi a provare queste ricette a casa. Usate tutta la vostra fantasia e… Afiyet olsun! (buon appetito)