Image

2008-2010

A sorpresa gli italiani riscoprono l'importanza della scuola pubblica

By  •  Indice, Società

Mobilitazione oceanica all'università di Palermo

Ciò che sorprende maggiormente, nell’indagine condotta da Demos nei giorni scorsi, è il grado di consenso per la scuola pubblica: ampio e perfino in crescita rispetto a un anno fa. Nonostante l’ondata di discredito che – da anni e tanto più in questi tempi – sta sommergendo le istituzioni scolastiche. Ma soprattutto quei “maledetti professori”… Pretendono di insegnare in una società che non sopporta i “maestri” – figuriamoci i professori. Nonostante l’ondata di risentimento contro tutto ciò che è pubblico e statale. Scuola compresa.

Read More

La resa dei conti: sul decreto Gelmini governo e mondo della scuola ai ferri corti

By  •  Indice, Società

Gli stati generali della Statale di Milano riuniti per discutere della riforma Gelmini

Meno quattro. Mancano quattro giorni allo scadere del decreto Gelmini. Il Senato deve convertirlo in legge entro venerdì (il calendario dell’Aula prevede il voto già mercoledì), altrimenti bisognerà ricominciare tutto daccapo. Magari ascoltando studenti, famiglie, professori. Non proprio la massima vocazione di Berlusconi&co. Preferiscono far di testa loro, si sa, e non ascoltare la protesta che continua a montare, che è arrivata fino alla Normale di Pisa, che lunedì è ricominciata più arrabbiata che mai. Read More

E gli studenti risposero: «Io non ho paura»

By  •  Indice, Società

Una vignetta di Mauro Biani

Berlusconi non si smentisce mai, anzi lo fa continuamente. Prima dice di voler utilizzare le forze dell’ordine per sedare quella che, a suo avviso, è una manifestazione violenta. Poco importa se a protestare e a occupare non sono i cattivi extracomunitari e gli stranieri – capro espiatorio di tutto per questa maggioranza –, ma i professori italiani, i figli degli italiani e, in alcuni casi, persino le mamme italiane. Forse, dopo essersi reso conto di cosa aveva detto, nella sua migliore tradizione (mutuata dalla peggiore farsa da Bagaglino), nega tutto e si dissocia da se stesso. A nulla valgono le registrazioni audio e video, i testimoni oculari, tutto inventato dai giornali che, a suo dire, orchestrano una rivolta in combutta con gruppi di facinorosi di sinistra. Ma nelle scuole e nelle università la distinzione destra sinistra oggi come oggi conta molto poco, dato che per entrambi gli schieramenti la sentenza è univoca: smembramento e privatizzazione. Read More

L'Unione degli Studenti: Appello alle università in mobilitazione

By  •  Indice, Società

Alle università in mobilitazione,

siamo studenti e studentesse delle scuole in mobilitazione. Negli ultimi giorni si stanno moltiplicando le iniziative volte a ricomporre un’ opposizione sociale ai progetti di smantellamento dell’istruzione e della ricerca pubblica.

E’ nato un movimento nuovo, fatto di studentesse e studenti che hanno a cuore il loro presente e futuro, che vedono nella conoscenza l’unico strumento di emancipazione dalla subordinazione al mercato e dalla precarietà. Le mobilitazioni dell’ultimo mese hanno attraversato tutti i gradi dell’istruzione, dalle scuole elementari alle università; contro l’idea reazionaria del maestro unico e contro i nove miliardi e mezzo di tagli previsti dalla legge 133. La battaglia per un’ istruzione pubblica e di qualità sta attraversando tante città e sta diventando un momento di riscatto civile e sociale di tutto il paese. Read More

Il premier ritiri il decreto Gelimini e le minacce agli studenti

By  •  Indice, Società

“Se fossi nel governo farei un gesto politico: ritirerei quel decreto Gelmini che è alla base di tutta questa sofferenza e ritirerei le misure finanziarie prese”. E’ la richiesta che il segretario del PD Walter Veltroni, in mattinata fa dalla trasmissione Rai “Radio anch’io”. Un’offerta a cui il premier non troverà di meglio che rispondere parlando di buige della sinistra, mentre a studenti, docenti e genitori che protestano contro la riforma Gelmini promette di rispondere con la polizia. E’ la cronaca surreale di una giornata che si sviluppa con la conferenza stampa in cui il PD elenca le contraddizoni sulla scuola della destra, che manda dei numeri al Parlamento e ne annuncia altri ai giornalisti, e che vede intervenire attorno alle 18 anche il Capo dello Stato, che invita ad aprire il confronto e a discuterne in Parlamento.
Read More

Il piano del governo per la scuola: tagli alle spese o al futuro degli italiani?

By  •  Indice, Società

L’anno scolastico è iniziato quest’anno con decine di incognite. Il governo presieduto da Silvio Berlusconi ha deciso di riformare la scuola e l’università e per farlo sembrerebbe si debba passare attraverso tagli alle spese e riduzione del personale: una ricetta che, almeno in apparenza, non sembra intenzionata a rafforzare la ricerca e l’istruzione. Ecco le misure presentate ieri dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca italiano Mariastella Gelmini ai sindacati. Read More