Image

letteratura

La solitudine dei numeri primi

By  •  Indice, letteratura

«I numeri primi sono divisibili soltanto per uno e per se stessi. Se ne stanno al loro posto nell’ infinita serie dei numeri naturali, schiacciati come tutti fra due, ma un passo in là rispetto agli altri. Sono numeri sospettosi e solitari e per questo Mattia li trovava meravigliosi. Certe volte pensava che in quella sequenza ci fossero finiti per sbaglio, che vi fossero rimasti intrappolati come perline infilate in una collana. Altre volte, invece, sospettava che anche a loro sarebbe piaciuto essere come tutti, solo dei numeri qualunque, ma per qualche motivo non ne fossero capaci». Read More

Una giornata di Aleksandr Isaevič Solženicyn. Il grande scrittore russo lascia per sempre la sua patria.

By  •  Indice, Arte, Società

E’ partito per il suo ultimo viaggio, lo scrittore russo Aleksandr Isaevič Solženicyn, per il suo ultimo eterno esilio. Il vincitore del premio Nobel per la letteratura nel 1970, è morto all’età di 89 anni a Mosca alle 23.15 di lunedi 4 Agosto per insufficienza cardiaca. Da tempo soffriva di ipertensione, ma aveva continuato a dedicarsi alle sue opere e recentemente era uscita in Russia una raccolta completa dei suoi scritti. Aleksandr Isaevič Solženicyn (Kislovodsk, 11 dicembre 1918 – Mosca, 3 agosto 2008) è stato uno scrittore, drammaturgo e storico russo. Attraverso i suoi scritti ha fatto conoscere al mondo i Gulag, i campi di lavoro sovietici, e, per questo merito, ricevette il Premio Nobel per la letteratura nel 1970 e fu esiliato dall’Unione Sovietica quattro anni dopo. Ritornò in Russia nel 1994. Nello stesso anno fu eletto membro dell’Accademia serba delle arti e delle scienze nel Dipartimento lingua e letteratura. Scopriamo, con questo approfondimento, uno dei maestri della letteratura russa contemporanea. Read More

Premio Flaiano 2008: «I grandi premi non vengono mai dati allo scrittore, ma ai suoi lettori. Poveracci, se li meritano»

By  •  Indice, letteratura

Come sempre, quando si parla della serata finale dei Premi Flaiano lo spettacolo è garantito. Di qualità anche le presenze di quest’anno, come era parso evidente già dall’annuncio degli ospiti. Stavolta, nuovamente con la conduzione di Andrea Vianello, le star si sono chiamate Paolo Villaggio, Antonio Albanese, Lina Wertmuller, Francesca Neri, Riccardo Scamarcio, Chiara Noschese e Beppe Fiorello. Alcune curiosità: Riccardo Scamarcio ha voluto ringraziare pubblicamente Lina Wertmuller, perché fu determinante all’inizio della sua carriera. La celebre regista ha risposto lasciando aperto uno spiraglio per una possibile collaborazione futura tra lei e l’attore pugliese, svelando poi che «Ho passato molte estati della mia infanzia a Francavilla al Mare, e quindi sono abbastanza legata a questi luoghi. Non dimentico, poi, di aver avuto il piacere di conoscere Flaiano». Read More