Image

Indice

Antolini, De Luca e Sargentini: tre giovani autori raccontano vita, opere e misteri del Maestro Venanti

Fortunatamente Franco Venanti decise di abbandonare gli studi giuridici e di dedicarsi all’arte. Fortunatamente l’aspirante giurista lasciò il posto al Maestro Venanti e nacquero quei capolavori che, altrimenti, non avremmo mai potuto ammirare ed amare.
Venanti è uno di quegli artisti di cui è difficile scrivere vuoi per la complessità dei suoi lavori, vuoi per quel suo carisma particolare e unico nella storia dell’arte italiana. Molti – troppo pochi a dire la verità – l’hanno giustamente celebrato in passato. La Stato ha riconosciuto nel ’78 la sua importanza per la cultura italiana insignendolo del titolo di commendatore e grande ufficiale, poi – nel 2003 – è stato benemerito della cultura. Read More

Firenze, 1966: prima venne il fango, poi la speranza
12 anni ago

Firenze, 1966: prima venne il fango, poi la speranza

By  •  Indice, Arte, Società

Accadeva ogni anno, puntualmente verso la fine di ottobre. Le piogge si facevano più frequenti e i fiumi s’ingrossavano. L’Arno, il Bisenzio e l’Ombrone Pistoiese minacciavano i centri abitati e spesso arrivavano persino ad esondare. Erano catastrofi annunciate e, nella maggior parte dei casi, l’esperienza aveva insegnato ai toscani come gestirle al meglio. Read More

Dalle strade di Seattle, a quelle del mondo intero

By  •  Indice, Arte, Società

Alla base del movimento no-global c’è un insieme di gruppi, organizzazioni non governative, associazioni e singoli individui relativamente eterogenei dal punto di vista politico ed accomunati soprattutto dalla critica al sistema economico neoliberista ed alle sue presunte derive imperialiste ed autoritarie. Read More

«Studenti figli di papà, io sto con i poliziotti…»

E’ Triste. La polemica contro
il Pci andava fatta nella prima metà
del decennio passato. Siete in ritardo, figli Read More

Il Caimano

Roma, 2006, Bruno Bonomo è un produttore cinematografico, o meglio; Bruno Bonomo era un produttore cinematografico. Negli anni ’70 sfornava “capolavori” trash passati alla storia del cinema (un titolo su tutti: Cataratte) Read More