Braun, la spremuta perfetta è made in Germany

Firmato nel 1972 dai leggendari designer Dieter Rams e Jurgen Greubel lo spremiagrumi Citromatic (MPZ 22) della Braun è la quinta essenza della filosofia di progettazione della storica azienda tedesca: semplicità d’uso e pulizia delle forme. Il Citromatic fa una cosa sola, spreme gli agrumi, ma lo fa bene e in fretta senza ricorrere alle innovazioni tecniche dei suoi concorrenti. Niente rotazione alternata, niente fronzoli inutili, il succo fuoriesce dal beccuccio salvagoccia e finisce direttamente nel bicchiere pronto per essere bevuto. Perché questo utensile da cucina è tanto importante nella storia del design moderno? Perché è l’emblema della strenua resistenza all’inutile in un ambito (la cucina) in cui purtroppo oggigiorno l’inutile tende a riempire ogni spazio sottraendolo alle persone. L’MPZ 22 è stato rieditato più volte dal produttore, nella versione originale, tocco di classe di Rams e Greubel, il logotipo “Braun” era scritto in un brillante arancione, perché anche i colori hanno un loro senso e non vanno usati a caso.

Post collegati

“Bob Noorda, una vita nel segno del design”, la recensione

Spectre, un ritorno alle origini per James Bond

Versus, comparazioni tra prodotti nell’era di Internet