Il 13 ottobre del 1307, tutti i Templari sul territorio francese vennero arrestati per ordine del re Filippo il Bello. L’accusa era già una condanna a morte: eresia. In un sol colpo – con la complicità della Chiesa – le enormi ricchezze dell’ordine militare vennero incamerate dallo stato francese e i Templari persero un impero transnazionale nato con le crociate e durato secolo.