La Triennale di Milano presenta la mostra La Trilogia dei Moderni: l’umanità colta nella sua folle corsa attraverso un progetto artistico suddiviso in tre parti. Dopo la presentazione a Parigi della prima parte Métamorphoses (Palais de Tokyo) nel 2009 e quella della seconda Hypothèses (Chapelle St-Sauveur), la terza e ultima parte, dal titolo Wonderful World, che completa la trilogia, è presentata in anteprima assoluta alla Triennale di Milano dal 4 al 27 maggio 2012.

Dopo il lancio milanese, sarà presentata in numerose istituzioni museali in tutto il mondo. l’intera Trilogia dei moderni è alla Triennale di Milano, su una superficie espositiva di 2000 mq.

Il fotografo Gérard Rancinan e la scrittrice Caroline Gaudriault sono acuti osservatori di un mondo in continua trasformazione. L’opera è unica nel suo genere. Per primo è l’impatto fotografico a stupire. Poi scaturisce tutta la forza della parola. L’opera di Gérard Rancinan e Caroline Gaudriault, innegabilmente ancorata al mondo dell’arte contemporanea, nasce dall’incontro tra l’approccio purista alla fotografia e la letteratura.

Allo stesso tempo, la Triennale di Milano Bosiva presenta la mostra Rancinan. La Trilogia del Sacro Selvaggio, dedicata al lavoro del fotografo francese Gérard Rancinan. Il “sacro selvaggio” è una pulsione d’amore, primitiva e violenta. Un sentimento anarchico e potente, al tempo stesso pagano e divino, sacro e profano. La trilogia dedicata al Sacro Selvaggio abbraccia l’Arte, l’Altro, la Fede. Tre campi di investigazione in cui l’artista ritrova, sotto le macerie del progresso e dell’ultra modernità, una stessa pulsione sacra.

L’Arte è un viaggio nel mondo dell’arte contemporanea e nell’universo creativo di alcuni tra gli artisti più significativi del panorama internazionale, da Damien Hirst a Paul McCarthy, da Marina Abramovic a Andres Serrano, da Orlan a Maurizio Cattelan.

L’Altro è un incredibile reportage fotografico sull’handicap, è elogio puro e travolgente della diversità. È partecipazione e comprensione di queste forme e di queste vite. È abbraccio stretto a questi corpi mancati e ai loro difetti fisici.

Nel lavoro dedicato alla Fede Rancinan ritrae infine, con lo stile delle antiche tele del Seicento di Diego Velázquez, cardinali che oggi hanno un ruolo di primo piano nella Chiesa e che domani potrebbero essere decisivi per indirizzare le scelte di un futuro conclave. Come i pittori delle corti barocche, il grande fotografo fissa la personalità e la storia dei porporati in una ricca galleria di ritratti.

***

  • La Trilogia dei Moderni

 

di Gérard Rancinan & Caroline Gaudriault

4 Maggio. 27 Maggio 2012.

Ingresso: 8/6,50/5,50

Triennale di Milano

triennale.org

* * *

  • Rancinan. La trilogia del Sacro Selvaggio

26 Giugno. 16 Settembre 2007.
Triennale Bovisa