Image

Pier Francesco Mola

Omaggio a Pier Francesco Mola

By  •  Indice, Arte

Nel quattrocentesimo anno dalla nascita, la Pinacoteca Züst di Rancate presenta una piccola selezione di opere del grande pittore barocco attivo a Roma, ma di origine ticinese, Pier Francesco Mola (1612-1666). Nato a Coldrerio il 9 febbraio 1612 dall’architetto della Camera Apostolica romana Giovan Battista Mola e giunto a Roma in tenera età, Mola alimentò il suo interesse per la pittura grazie all’apprendistato in botteghe prestigiose, come quella del Cavalier d’Arpino (ca. 1625-26), che lo iniziò all’esecuzione di scene mitologiche e bibliche inserite nello scenario della solare campagna romana. Determinanti per la sua formazione furono però soprattutto i viaggi intrapresi tra 1633 e 1649 fra Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna. Lavorò con Francesco Albani (forse nel 1638-39) – uno dei massimi esponenti del classicismo bolognese – spingendosi fino a Coldrerio, dove affrescò una cappella nella Chiesa della Madonna del Carmelo (1641-42). Read More

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies | Continuando la lettura di questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie more information | più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close | Chiudi