Image

medea.voci

Christa Wolf e l’apologia di Medea

Viviana Di Bert nella versione teatrale di Medea.Voci

Viviana Di Bert nella versione teatrale di Medea.Voci

Il romanzo di Christa Wolf è una rivisitazione del mito di Medea presentatoci in varie versioni tra cui quella di Euripide. La scrittrice nella sua opera dissente dalla versione di Euripide che presenta Medea come una maga, un’assassina senza pietà, infanticida nonché l’archetipo della femminilità più irrazionale e violenta. Alla guaritrice Medea vengono attribuiti i più atroci misfatti: l’uccisione del fratello Absirto, la peste che dilaga a Corinto, la morte di Glauce e, infine, l’uccisione dei propri figli. Il popolo finisce per addebitare a Medea la causa dei mali che affliggono la città.

Christa Wolf invece, attraverso un originale racconto a sei voci (la protagonista Medea, il marito Giasone, l’allieva Agameda, Acamante, il fratello Absirto e la rivale Glauce), racconta una Medea diversa: una donna sola, innamorata, che diventa il capro espiatorio per delitti commessi dalla società. Le voci sono tutti monologhi che ci forniscono una storia univoca e allo stesso tempo frammentata. Ogni personaggio racconta la propria storia, il rapporto con Medea e l’importanza che questa aveva nella sua vita. La prima voce è quella di Giasone che parla di Medea come di colei “che mi sarà fatale” per poi descriverci i suoi malefici raccontando che “divulgò la sua conoscenza delle piante selvatiche e […] costrinse i corinzi a mangiare carne di cavallo”. Poi, alla fine del monologo, subentra un termine mai utilizzato, Giasone infatti parla di Medea come di una “profuga dipendente da me”. Read More

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies | Continuando la lettura di questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie more information | più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close | Chiudi