Image

la foresta dei pigmei

La foresta dei pigmei

La foresta dei pigmei è l’ultima avventura della trilogia Le memorie di Aquila e Giaguaro di Isabelle Allende. I protagonisti, impegnati in un safari a dorso d’elefante, devono scrivere scrivere un nuovo articolo per la rivista International Geographic. Dopo una settimana ricca di avvenimenti accade un fatto imprevisto: il gruppo sceglie di non imbarcarsi sull’aereo guidato dalla vivace Angie per tornare a casa, ma di ascoltare la richiesta d’aiuto di fratel Fernando, un missionario alla disperata ricerca dei suoi “fratelli” scomparsi nel villaggio di Ngoubè. Nel tentativo di aiutarlo, i protagonisti si trovano coinvolti in una serie di avventure: dal pericoloso atterraggio nella giungla impenetrabile all’incontro con i pigmei, caduti in disgrazia dopo la sconfitta della regina Nana-Asante e resi schiavi da un “mostro a tre teste” formato da crudelissimi personaggi che rappresentano in forma grottesca la tradizione tribale (lo stregone Sombe e il re Kosongo) e il drammatico post-colonialismo africano (il comandante Mbembelé che contrabbanda avorio e diamanti).

Alexander e Nadia, disgustati dalle violenze effettuate sui Pigmei, decidono di istigare la rivolta degli abitanti chiedendo aiuto a Nana-Asante cacciata anni prima da Kosongo e rifugiatasi nel “cimitero degli antenati”. Avverrà così il loro incontro con gli spiriti e i poteri soprannaturali, infatti, dopo essere entrati in contatto con il mondo dei morti e degli antenati, Alex e Nadia riescono definitivamente a spingere i pigmei alla ribellione convincendoli che nessun dittatore, neanche il più potente e temibile, può durare a lungo se gli vengono meno le complicità. L’impresa si rivela alquanto ardua perché bisogna combattere non solo contro un re e un comandante spietati e sanguinari, ma anche contro uno stregone che impone la sua volontà sfruttando la magia nera che si rivela un mezzo di persuasione ancora più potente del clima di terrore imposto dal re e dai suoi seguaci. Read More