Image

gwen cooper

Storia di Omero, un gatto nero molto particolare

Questa è una storia vera che insegna come a volte una menomazione possa costituire uno stimolo a scoprire in noi una forza e delle capacità che non sospettavamo di possedere. Gwen Cooper non desidera un altro gatto dal momento che ne ha già due, il suo lavoro è precario e ha il cuore spezzato a causa del fidanzato che l’ha lasciata. Ma un giorno la veterinaria la chiama per raccontarle la triste storia di un micino di due settimane cieco (a causa di un’infezione è stato necessario asportargli i bulbi oculari per salvargli la vita) e abbandonato che ha chiamato Omero in onore del grande poeta. Gwen se ne innamora subito e lo porta a casa nonostante amici e parenti la mettano in guardia sul fatto che il micio sarà più impegnativo e meno giocherellone degli altri gatti. Omero invece sorprenderà tutti rivelandosi una forza della natura, un vivacissimo piccoletto dal cuore grande, capace di conquistare l’amicizia e l’affetto di chiunque si trovi ad avere a che fare con lui. Read More