Image

Fred Vargas

Il caso Battisti riguarda solo voi, noi guardiamo avanti

Vogliamo parlare di Cesare Battisti? Veramente no, ma pare che l’argomento non si possa proprio evitare. Anche se le rogne contingenti non ci mancano (e probabilmente ci condurranno tutti alla rovina) il caso Battisti è prioritario.

Battisti è il protagonista di una vicenda giudiziaria che dura dagli anni ’70, una storia di terrorismo rosso, di evasioni e di fughe all’estero. Per completezza di informazione vi proponiamo tutti e due i punti di vista sulla vicenda, quello contro e quello pro: questo è il resoconto dell’Associazione Italiana Vittime del Terrorismo e questo è il resoconto del caso Battisti curato dalla redazione di Carmilla on line. È stato condannato in contumacia (ufficialmente si è rifiutato di difendersi, ma c’è chi – come la scrittrice francese Fred Vargas – sostiene che la possibilità di difendersi gli sia stata negata) all’ergastolo per quattro omicidi, rapine e sequestro di persona.

Fino ad ora Cesare Battisti ha sempre schivato la giustizia italiana e, a quanto pare, continuerà così ancora per un po’. Esulta (con prudenza) il fronte di intellettuali italo-francesi che, in tutti questi anni, non ha mai abbandonato Cesare Battisti (tra cui troviamo anche Bernard Henry Levy che ha così riassunto  le ragioni della sua difesa). “Bene”, pensano gli italiani, disoccupati, impoveriti, sfiduciati: “un altro compatriota che si rifiuta di presentarsi di fronte alla Giustizia italiana”. Comportamento alquanto diffuso nel Bel Paese, si direbbe.


Non c’è da stupirsi, ormai la Magistratura in Italia ha la possibilità di processare, assolvere o condannare solo i poveri diavoli
, quelli che non hanno soldi per pagarsi difensori illustri, non hanno amici influenti e famosi a perorare le loro cause e non hanno neppure modo di scappare in Francia o in Sudamerica come perseguitati politici. Read More

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies | Continuando la lettura di questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie more information | più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close | Chiudi