Image

chiusura del parlamento

Natale anticipato per il Parlamento

Nell’estate del 1858 a Londra – sprovvista di una rete fognaria adeguata a smaltire tutti i rifiuti della metropoli – si diffuse la “Grande Puzza”. L’odore insopportabile che si alzava dalle acque del Tamigi era così intenso da costringere la Camera dei Comuni a sospendere i lavori. A Roma, nel 2010, si sta verificando una situazione analoga: i miasmi prodotti dai rifiuti accumulati in eccesso però non provengono dal Tevere, ma dalla Campania. In realtà non è solo la spazzatura a produrre puzza, il tanfo, a quanto pare, proviene anche da quel che resta della moralità (in decomposizione)  della nostra classe politica. L’ipocrisia, l’egoismo e l’avidità, come tutti sanno, puzzano e anche molto e nei saloni del Parlamento ormai non si respira più. Da qui la decisione di chiudere i lavori fino al 14  dicembre in attesa di qualche magnanimo refolo di vento che spazzi un po’ di odore portandolo da Montecitorio verso le borgate. Read More

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies | Continuando la lettura di questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie more information | più informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close | Chiudi