Emerge dalle indagini degli inquirenti un intreccio tra mafia e politica nella capitale con la finalità di spartirsi appalti del comune e gestire le lucrose attività della municipalizzate. Sono indagati nomi illustri tra cui l’ex sindaco Alemanno. Ai vertici della “cupola” anche Massimo Carminati, un ex della banda della Magliana.

Leggi l’approfondimento del La Stampa.