Scontri alla scala: è tutto vero, questo paese non ne puo’ più! Lo vedo io qui dall’Olimpo, dove mi sono rifugiata in attesa che riaprano entrambe le camere!

Non sono i soliti facinorosi! Piantamola con la teoria dei “tafferugli” e degli infilitrati dei centri sociali che sentiamo ogni giorno nei telegiornali.

Oggi in Italia
è in atto la rivolta di un popolo affammato, umiliato, offeso. Ed è la vecchia classe media che non ne puo’ più, costretta a fare i conti con uno stipendio che non basta per fare le cose essenziali, con un futuro inesistenti per i propri figli (quando ormai non si tratta di padri quarantenni), con uno stato sociale che non aiuta la famiglia (anzi l’ha proprio dimenticata)!

La classe dirigente
deve prendere atto di quanto sta accadendo, per non rischiare di vedere perggiorare le cose! Ma, per Zeus! Svegliatevi, figli miei, diventate responsabili una volta tanto! Cambiate registro, perché qui non se ne puo’ più, ed è tutto vero! Avevate creato una repubblica fondata sul lavoro (cosa lodevolissima). Difendetelo, questo lavoro, allora! Siete un paese forgiato (per vocazione) sulla cultura: ma, per Bacco, difendetela!

Il mio è un appello
accorato di una mamma indignata! Classe dirigente responsabile: rendetevi conto che quanto sta accadendo è tutto vero, non è un programma televisivo! Agite di conseguenza, è il momento di farlo! E questa volta avete l’occasione per farlo. Non sprecatela!