Piero della Francesca fu l’impeccabile ritrattista di due nemici giurati, Sigismondo Malatesta e Federico da Montefeltro, tra i quali seppe giostrarsi mantenendo una propria, intangibile autonomia, mentre altri maestri del Rinascimento legarono le loro sorti alle alterne fortune dei protettori. “Matematico e pittore”, queste le particolarissime credenziali con cui si presentava, riuscì ad assicurarsi stima e rispetto ovunque andasse, ed ebbe casa – una vera casa signorile – e sostanze.

In questo saggio, Carlo Bertelli mette finalmente a confronto i volti dei due nemici giurati – il Ritratto di Sigismondo Malatesta, oggi al Louvre, e la Pala Montefeltro, oggi a Brera, – e ripercorre le vicende della lunga carriera di Piero della Francesca, di cui è profondo conoscitore, con l’accuratezza del critico e il coinvolgimento del vero appassionato. Carlo Bertelli, storico dell’arte, è stato redattore dell’Enciclopedia dell’arte antica, ispettore dell’Istituto Centrale per il Restauro, direttore del Gabinetto fotografico nazionale. Soprintendente a Milano (1978-1984), si è impegnato nella riorganizzazione della Pinacoteca di Brera. Ha insegnato a Berlino, Ginevra, Venezia e Berkeley e pubblicato numerosi saggi e volumi di critica d’arte.

Piero Un pittore per due nemici
di Carlo Bertelli
SkiraMiniSaggi
64 pagine, € 9,00