Alla fine il Senatùr chiede scusa. «Mi spiace se ho offeso qualcuno» e sottolinea: «Sono Porci Questi Romani era solo una battuta. Chiedo scusa ai cittadini se ho offeso qualcuno», aggiungendo però che «sulle mie parole ci sono state strumentalizzazioni politiche, sono stato impiccato per una frase», ma «la mia era semplicemente una battuta».

In effetti, come confessa Il Trota, il figlio Renzo, eletto prediletto del carroccio, il leader della Lega Nord ha un «problema» tra le mura domestiche: la sua ingiuria contro i romani gli ha procurato il dissenso della moglie perché la signora Bossi, a parte le sue origini siciliane, è una «sorcina» di antica data, cioè una fan di Renato Zero.

Come diceva Ennio Flaiano,
«nel tricolore andrebbe scritto: tengo famiglia». Cari vecchi italici padani!

Fonte: corriere.it