“Cara Alda, mio dolce bignè[…]” Inizia così il tributo di Milva alla poetessa scomparsa Alda Merini che potete trovare nel libro stampato di Giuliano Grittini (amico e fotografo della Merini) L’Anima della luce. Testimonianze e nella mostra a lei dedicata presso lo spazio Oberdan di Milano sino al 28 novembre 2010. La Provincia di Milano dedica il mese di novembre ad Alda Merini. L’Ing. Novo Umberto Maerna, Vice Presidente Assessore alla Cultura di Milano, con la collaborazione di Arnoldo Mosca Mondadori e di Giuliano Grittini, presenta la mostra fotografica e l’inaugurazione della sala cinematografica, presso lo spazio Oberdan, a “lei” dedicate.

Libro e mostra offrono un repertorio fotografico eccezionale. Le stampe sono accompagnate da reportage, racconti brevi, ricordi autobiografici elaborati da amici, uomini e donne dello spettacolo, del mondo dell’arte e della cultura tra cui: Maurizio Costanzo, Vincenzo Mollica, Piero Chiambretti, Carla Fracci, Simone Cristicchi e molti altri. Il titolo del libro riporta il nomignolo con cui Alda soleva rivolgersi a Grittini “anima della luce”. In quelle pagine che tanto custodiscono lo spirito dell’artista milanese, Grittini, mette in luce aspetti e motivi della sua vita privata a noi inediti. Le immagini sono create con l’occhio raffinato e sensibile del fotografo. Il suo genio artistico riproduce un fisico disarmonico come quello di Alda per tramutarlo in poesia.

Amici e parenti le dedicano sogni, ricordi, appunti e raccolte “magiche” quasi per non dimenticarla, per tenerla ancora vicino a se ancora un attimo. Durante la presentazione del libro è intervenuta anche Silvia “muciaccia”, amica/nemica e confidente dell’autrice che propone ai presenti la sua dedica alla Merini. Non voglio dilungarmi sul racconto e togliere a voi il gusto della lettura, riporto solo la poesia che Alda Merini le ha dedicato: “Sola circondata da molte lune che non credono al sole. La tua generosità mi spaventa, la tua dovizia è come la primavera eppure non sanno che la tua bellezza non vuole uccidere ma soltanto far risorgere i morti dalla calunnia e dire loro la verità. Vederti camminare come una regina piena di avidi fiori fa abbruttire coloro che non amano la bellezza. Tu sei l’arte incoronata nella donna, da te cara Muciaccia non viene mai sera.”

Alda Merini “L’Anima della Luce”. Testimonianze
Una mostra di Giuliano Grittini
Promossa dalla Provincia di Milano/Assessorato alla Cultura In collaborazione con Associazione Culturale Art-Is
Spazio Oberdan, Viale Vittorio Veneto 2, Milano
Dal 16 al 28 novembre 2010
Orari: tutti i giorni 10-19.30, martedì e giovedì fino alle 22, chiuso il lunedì Ingresso libero