Gianfranco Funari

Gianfranco Funari, autore e showman televisivo, è morto questa mattina (12 luglio) nell’ospedale San Raffaele di Milano, dove era ricoverato da 5 mesi per gravissimi problemi cardiaci e polmonari. Aveva 76 anni. Dagli inizi come croupier, e poi come cabarettista, aveva via via conquistato grande popolarità in televisione ritagliandosi il ruolo di conduttore-opinionista dallo stile diretto, caustico, aggressivo, non di rado volgare. Un atteggiamento che ha spesso suscitato polemiche e lo ha reso oggetto di attacchi da più parti. Gli piaceva definirsi “il giornalaio più famoso d’Italia”. La sua interpretazione della comunicazione televisiva: “Per essere eccezionali bisogna marscherarsi da normali, abbassarsi al gradino più basso, corteggiare senza pudore le casalinghe”. Ma sosteneva anche che “la televisione è come la m…, bisogna farla ma non guardarla”.

[fonte: Repubblica.it]