Eurostat – rilevamenti del 2009. Nel 2008 l’Italia è rimasta alle spalle della Spagna in termini di Pil pro-capite espresso in standard di potere d’acquisto piazzandosi solo al tredicesimo posto nella graduatoria dei Paesi Ue redatta e resa nota da Eurostat.

LA CLASSIFICA – Secondo le prime stime elaborate dall’istituto di statistica europeo, il Pil dell’Italia per abitante è risultato pari a 100 (la media Ue) contro 104 della Spagna. Ad aprire la classifica Eurostat è il Lussemburgo con 253, seguito a Irlanda, Olanda, Austria, Svezia, Danimarca, Gran Bretagna, Finlandia, Germania, Belgio, Francia e Spagna. Subito alle spalle dell’Italia si è piazzata la Grecia (95), seguita da Cipro e dalla Slovenia.

Fonte: corriere.it