Per celebrare il 10° anniversario di attività la Tate Modern, uno dei più importanti musei mondiali per l’Arte Contemporanea, ospita il secondo festival per l’arte indipendente No Soul For Sale. All’evento saranno presenti i più importanti collettivi di ricerca per l’arte provenienti da tutto il mondo: da Shangai a Rio de Janeiro, in un mix eclettico di arti d’avanguardia eventi e spettacoli. Partecipare a questo evento è un traguardo importante per Little Constellation, il volume edito da Mousse Publishing di Milano.

No Soul for Sale – A Festival of Indipendents, organizzato per la seconda volta dall’artista Maurizio Cattelan e dai curatori Cecilia Alemani e Massimiliano Gioni (la prima si è tenuta a New York nel 2009) è stato definito dal New York Times “Le Olimpiadi dei gruppi no – profit”. Ad esplicitare gli obiettivi la stessa scelta del titolo della manifestazione che tradotto significa “Nessuna anima in vendita”: per ribadire la sacralità dell’arte, l’importanza del riuscire a produrla senza compromessi di alcun genere. Non si tratta di una fiera o di un’esposizione, è qualcosa di più: un incontro tra artisti singoli o gruppi, che impegnano tutte le loro energie per mantenere viva l’arte contemporanea. L’evento spazierà dalle strutture monumentali ad interventi spiritosi, performance epica di installazioni interattive; i partecipanti esporranno uno accanto all’altro senza tramezzi o pareti, creando un villaggio pop-up d’arte a livello mondiale.

La galleria è rimasta aperta gratuitamente fino a mezzanotte di venerdì 14 e fino a tarda notte sabato 15 maggio con spettacoli di artisti e musicisti tra cui Cosey Fanni Tutti, DJ Spooky, Jeffrey Lewis, Kaffe Matthews, Long Meg, Patten, Martin Creed con la sua band, Skin Jobs, temperature, Thurston Moore e Eva Prinz. La Repubblica di San Marino è rappresentata dal volume Little Constellation. Arte contemporanea nelle micro aree e nei piccoli Stati d’Europa, curato da Roberto Daolio ed Alessandro Castiglioni. Il testo presenta il percorso di ricerca di Rita Canarezza & Pier Paolo Coro nei piccoli Stati d’Europa, un progetto sviluppato in sei anni, attraverso immagini, interviste, testi critici, interventi e riflessioni di autorevoli rappresentanti istituzionali, direttori di musei e centri per l’arte contemporanea, nonché di curatori ed artisti operanti nelle micro aree e nei piccoli Stati d’Europa.

Presentato con successo di pubblico e di critica il 9 marzo scorso a Milano durante la mostra omonima alla Fabbrica del Vapore ed edito e prodotto da Mousse, casa editrice leader nel settore dell’arte contemporanea di tendenza (che ne ha curato l’impostazione, la grafica e la particolare veste editoriale), la pubblicazione è in procinto di essere distribuita nei bookstore dei musei e centri d’arte contemporanea, nei festival e fiere d’arte di tutto il mondo. Dopo Miart, l’Expò di Bruxelles e la Tate Modern a Londra per No soul for Sale, il volume verrà esposto al Festival dell’arte contemporanea a Faenza, dal 21 al 23 maggio e alla Fiera d’Arte contemporanea di Basilea dal 16 al 20 giugno prossimi.

Info:
www.littleconstellation.org
http://undo.net/eventinvideo/192/
mousse editor: www.moussepublishing.it; www.moussemagazine.it
e-flux di New York: http://www.e-flux.com/shows/view/7832
No soul for sale: www.nosoulforsale.com
Tate modern: www.tate.org.uk/modern/