Buone notizie dal comparto fotovoltaico per la Campania. Secondo gli ultimi dati aggiornati al 13 giugno, è cresciuto del 53% il numero relativo agli impianti fotovoltaici installati nella Regione nel primo semestre di quest’anno, contro una media nazionale che si attesta intorno al 42%. Nel dettaglio sono 2120 gli impianti fotovoltaici installati in Campania nel primo semestre di quest’anno per una potenza pari a 77 MW.

In questo scenario, al fine di agevolare il trend di crescita del settore, si colloca il “VII Corso di Formazione Quarto Conto Energia e Impianti Fotovoltaici”, che ANEA, Agenzia Napoletana Energia e Ambiente, organizza, dal 20 al 24 giugno, in collaborazione con ANACI, Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari, al fine di offrire una grande opportunità per tutti coloro che fossero interessati ad arricchire il proprio bagaglio conoscitivo sulle tematiche riguardanti la “Green Economy”.

L’obiettivo del corso, che si terrà nella sede ANACI di via Foria, è fornire a tutti i partecipanti gli strumenti pratici e gli elementi normativi in materia di progettazione, installazione e finanziamento dei sistemi fotovoltaici. L’attività didattica della durata di 20 ore (14:30-1830) sarà tenuta da esperti del settore, docenti universitari, tecnici ANEA e aziende che testimonieranno la loro esperienza pratica.

I partecipanti saranno omaggiati del software tecnico Termoenergia con licenza d’uso illimitata e potranno essere informati su tutti i finanziamenti in corso in materia di energie rinnovabili, grazie ad un focus di approfondimento ad hoc. Il corso si inserisce in un quadro di interventi che vedono l’Agenzia per l’Energia napoletana, organizzatrice di EnergyMed, Mostra Convegno sulle Fonti rinnovabili e l’Efficienza Energetica che riaprirà i battenti nell’aprile del 2012, in prima linea nella diffusione delle risorse rinnovabili e dell’efficienza energetica

Per ulteriori informazioni basta visitare il sito www.anea.eu, dove sarà possibile scaricare il programma e la scheda di iscrizione.