Sabato 30 aprile, nei locali della libreria Odratek, in via dei Banchi Vecchi 57 a Roma, il Gruppo Locale di Greenpeace inaugura la mostra fotografica Certificate No. 000358/ – Il costo umano di una catastrofe nucleare. Con questo evento, Greenpeace intende ricordare l’incidente nucleare di Cernobyl, che nel 1986 sconvolse l’ex Unione Sovietica e il pianeta intero. La mostra durerà fino al 6 Maggio 2011.

Il fotografo Robert Knoth ha realizzato per Greenpeace un reportage da quattro zone dell’ex Unione Sovietica colpite da incidenti nucleari e contaminate dalle radiazioni. La mostra si concentra su vari aspetti del fenomeno: le ricadute sulla salute, l’assistenza sanitaria per milioni di persone colpite dalle radiazioni e le conseguenze degli incidenti dal punto di vista economico-sociale. Le vicende personali e le storie di vita quotidiana si mescolano ai ritratti delle persone colpite da malattie causate dalle radiazioni, alle immagini delle zone contaminate e abbandonate, e a quelle dei centri medici.

A 25 anni dal disastro di Cernobyl, la mostra evidenzia come questa tragedia non abbia rappresentato un fatto isolato e si inserisce nel dibattito attuale intorno al nucleare e al problema dell’approvvigionamento energetico futuro. Alla luce degli ultimi avvenimenti in Giappone, dopo la catastrofe nucleare di Fukushima, mai come adesso è fondamentale ribadire le problematiche dell’energia nucleare. Durante la serata sarà inoltre possibile partecipare alla registrazione del video Io mi Ricordo…, in cui ciascuno potrà raccontare i propri ricordi di quel 26 aprile 1986. L’inaugurazione con vernissage a cura del Gruppo Locale Greenpeace Roma inizierà alle 17:30. La mostra durerà fino al 6 Maggio 2011.

Info:
Certificate No. 000358/ – Il costo umano di una catastrofe nucleare – Robert Knoth
Gruppo Locale di Greenpeace – libreria Odratek, in via dei Banchi Vecchi, 57 Roma
Dal 30 aprile al 6 maggio
www.greenpeace.it/local/roma