I giganti dell’Avanguardia: Miró, Mondrian, Calder e le collezioni Guggenheim, ospitata dal 3 marzo al 10 giugno presso Arca a Vercelli, è la quinta esposizione del fortunato ciclo ideato e curato da Luca Massimo Barbero per il Comune di Vercelli, in collaborazione con la Collezione Peggy Guggenheim. Con circa quaranta opere, tra dipinti e sculture, tutte sceltissime, che ricostruiscono in modo puntuale l’arco cronologico della carriera dei tre artisti, l’esposizione ripercorre, dagli esordi alla celebrità, la carriera artistica di questi giganti dell’Avanguardia.

Miró, Mondrian, Calder incarnano, a tutti gli effetti, uno dei paradigmi dell’Avanguardia del XX secolo: Joan Miró con il suo poetico Surrealismo da una parte, Piet Mondrian con la pura astrazione dall’altra, e la scultura di Alexander Calder, con le sue componenti surrealiste e astratte, entrambe riflesso dell’immaginario artistico dei due pittori, al centro. La mostra è arricchita di prestiti provenienti dalla Calder Foundation di New York, dal Gemeentemuseum dell’Aja, dal Palazzo Collicola Arti Visive – Museo Carandente di Spoleto, oltre che dalla Fondazione Solomon R. Guggenheim. Dall’incontro e dall’intreccio delle opere di queste grandi personalità, nasce una occasione unica per poter ritrovare i vertici della fantasia poetica che ha percorso il XX secolo. Riuniti per la prima volta a Vercelli saranno i tre grandi maestri della ricercatezza visiva e della giocosità immaginifica.

I giganti dell’Avanguardia: Miró, Mondrian, Calder e le collezioni Guggenheim.
Arca, Chiesa di San Marco, Vercelli
3 marzo – 10 giugno 2012.
8 – 19, sabato e festivi: 8 – 20.
Informazioni e prenotazioni: 199.151.123 – callcenter@sistemamuseo.it