Un omaggio di medeaonline ad Andrea Zanzotto.
(consigliamo l’ascolto con le cuffie o gli auricolari)