La fuga rocambolesca dei due attentatori, Cherif e Said Kouachi, che hanno colpito la redazione di Charlie Hebdo sembra giunta alla fine. Mentre scriviamo i due sono asserragliati in una tipografia alle porte di Parigi (Dammartin-en-Goële) e avrebbero preso in ostaggio il titolare dell’azienda. La zona è stata blindata dalla polizia francese presente con uno schieramento imponente di uomini. Smentita la notizia, circolata questa mattina, di due nuove vittime tra i poliziotti. Al momento sono in corso le trattative con i due sequestratori.

Approfondimento in diretta italiano qui su Internazionale, qui in francese su Libération dove i redattori superstiti di Charlie Hebdo si sono riuniti per preparare il nuovo numero del settimanale.