Il collettivo internazionale di hacker “Anonymous” ha colpito l’Isis su Internet oscurando centinaia di siti riconducibili all’organizzazione terroristica.

Qui l’approfondimento su Il Messagero.