Il Salone del Mobile è dunque cominciato. Anzi i saloni: dal 22 al 27 aprile il quartiere Rho-Fiera di Milano accoglierà il Salone Internazionale del Mobile, il Salone Internazionale dell’Illuminazione, il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo e il Salone Satellite, palcoscenico per la creatività giovanile. La grande macchina dei Saloni è pronta anche quest’anno a dare il meglio di sé, forte dell’immenso successo dell’edizione 2008.

Sugli oltre 220.000 metri quadrati espositivi del quartiere fieristico di Rho grandi progetti, grandi allestimenti e grande affluenza sono gli ingredienti base di quello che è considerato l’evento principale in assoluto del settore arredo-casa a livello internazionale. Accanto al Salone Internazionale del Mobile, alla sua 48ª edizione, è particolarmente atteso l’Euroluce, il Salone Internazionale dell’Illuminazione punto di riferimento del settore per la sua offerta ad ampio raggio che rappresenta uno scenario unico del sistema luce – dalle sorgenti luminose al domestico, dall’illuminotecnico all’illuminazione urbana – passando attraverso innovazione tecnologica e formale.

Nonostante la forte crisi economica, i Saloni 2009 partono in controtendenza, con un tutto esaurito degli spazi espositivi disponibili: non solo quindi la Fiera è al gran completo, ma numerose aziende sono rimaste in lista d’attesa. Si tratta di Saloni caratterizzati da una precisa intenzione da parte delle 2.723 aziende espositrici  (di cui 911 estere): quella di stimolare, incuriosire, appassionare gli oltre 300.000 visitatori attesi con nuovi prodotti, linee innovative, audaci sperimentazioni, oltre ad allestimenti particolarmente curati e sorprendenti, con il minimo comune denominatore della qualità.

Al Salone del Mobile, come tutti gli anni, si affiancano a Milano interessanti eventi culturali: a Palazzo Reale dal 22 aprile al 21 giugno verrà ospitata la mostra “Magnificenza e Progetto – cinquecento anni di grandi mobili italiani a confronto”- , dedicata alla riscoperta delle origini del made in Italy. Sarà invece dedicata alla luce e alla sua spettacolarità, nel Giardino della Triennale dal 22 aprile, I=N=V=O=C=A=T=I=O=N (I call your image to mind), una nuvola luminescente dell’artista inglese Cerith Wyn Evans, fatta di lunghi tubi al neon che si attorcigliano su se stessi.

Tra le tendenze che emergono da una prima panoramica di ciò che verrà presentato, prevale una maggiore concretezza e un rapporto più forte tra oggetto e prezzo, oppure, al contrario, il rifugio nel sogno e nell’eccezionalità. Dalle lampade alle sedie, dalle librerie alle cucine, sono molte le anteprima tra gli oggetti pim originali presentati al Salone del Mobile di Milano e al Fuorisalone del 2009. La lampada gonfiabile, la poltrona a nuvola, la cappa-cesto di frutta sono solo alcune delle creazioni che verranno presentate.
Come tutti gli anni, i più famosi designer italiani e internazionali firmeranno molti degli oggetti di design in mostra. Tra gli archistar più rinomati Gaetano Pesce, Tom Dixon, Naoto Fukasawa, Philippe Starck, Patricia Urquiola, Antonio Citterio, Piero Lissoni, Arik Levy, Matteo Cibic, Karim Rashid.

Da non perdere gli eventi del Fuorisalone che per tutta la settimana animeranno la città con cocktail, feste ed estrose installazioni.

Fonte : virgilio.it cosmit.it (sito ufficiale del Salone del Mobile)